La disabilità tra didattica e sport

Filippo Gomez Paloma, Rosa Sgambelluri

Prezzo
€ 5,99

Attraverso una visione più costruttivista dell'insegnamento, le attività motorie e ludico sportive forgiano morfologicamente e psicologicamente la persona, contribuendo alla costruzione della forma estetica e al suo modo di relazionarsi dinamicamente con il mondo, attraverso atteggiamenti, modi e forme abilitative e cognitive. L'ambiente di apprendimento, educativo e sportivo, si contraddistingue, così facendo, per un clima formativo ed inclusivo che interessa l'atteggiamento dell'insegnante e/o dell'allenatore, addetti alla costruzione di contesti del fare e dell'agire.

È concezione ormai diffusa, soprattutto nei paesi in cui è pregnante la tradizione sportiva, che lo sport sia uno strumento per la costruzione di valori universali, una scuola di vita che sollecita la socializzazione ed il rispetto tra compagni ed avversari.

In questo scenario scientifico e culturale, le attività motorie e sportive riproducono quel tessuto valoriale sul quale edificare modelli di inclusione e di autorealizzazione di cui Special Olympics e CIP rappresentano significative testimonianze.

Didattica e sport, per tanto, alimentano quella futura speranza di generare nei cittadini quegli orizzonti interpretativi umani che consentirebbero una lettura della disabilità come una speciale normalità.

  • Formato Ebook

    PDF

  • Dispositivi supportati

    Kobo, Androids, iPhone/iPad, E-Readers, Computer (Mac/PC)