I tracciati di cantiere di epoca romana

Carlo Inglese, Antonio Pizzo

Prezzo
€ 20,99

I tracciati di cantiere rappresentano l’unico passaggio che permette di ricostruire un’operazione fondamentale per la gestione dei processi costruttivi di epoca romana, quello della trasmissione delle conoscenze teoriche e tecniche agli esecutori materiali degli edifici. Questo volume presenta una prima proposta di classificazione dei tracciati con una nuova distinzione tipologica che caratterizza i segni legati all’esecuzione del progetto o dei singoli elementi architettonici e quelli in rapporto, invece, con le operazioni di montaggio in corso d’opera. L’analisi dei tracciati, infine, è stata condotta considerando le regole geometriche insite nella loro esecuzione e l’organizzazione dei cantieri antichi.

CARLO INGLESE, 1967, Architetto, PHD, Ricercatore della “Sapienza” Università di Roma, docente di discipline di Scienza della Rappresentazione.

Si occupa di Rilievo, in particolare in ambito archeologico. Tra i rilievi principali: Colosseo; Teatro e Anfiteatro romano in Merida, Spagna; Arco di Giano in Roma; Teatro greco in Siracusa, Progetto Athena; Chiesa dei Quaranta Martiri in Sahinefendi; Chiesa Tokali, Chiesa di St. Caterina, Apple Church, Sandal Church nell’Open Air Museum di Goreme (Turchia).

ANTONIO PIZZO, 1971, Archeologo e Cientifico Titular del CSIC (Spagna) presso l’Instituto de Arqueología (Mérida). Ha diretto varie ricerche, scavi archeologici e collaborato con diverse istituzioni scientifiche europee. Ha approfondito le proprie conoscenze nel campo dell’Archeologia dell’Architettura e della tecnologia delle costruzioni di epoca romana, con la pubblicazione di monografie sull’analisi architettonica e lo studio delle tecniche costruttive diAugusta Emerita. È uno dei promotori ed editori della Serie Arqueología de la Construcción.

  • Formato Ebook

    PDF

    Disponibile anche in formato EPUB

  • Dispositivi supportati

    Kobo, Androids, iPhone/iPad, E-Readers, Computer (Mac/PC)