Le sanzioni amministrative pecuniarie

Giovanni Calesini

Prezzo
€ 1,99

Nell'ordinamento giuridico italiano, un sistema compiuto di illeciti e sanzioni amministrative è stato introdotto solo con la legge 24 novembre 1981, n. 689, che ha effettuato la prima grande opera di depenalizzazione, cioè la trasformazione di reati in illeciti amministrativi.

Da quel momento la competenza ad infliggere le sanzioni non più penali è passata dall'Autorità giudiziaria all'Autorità amministrativa.

Il sistema dell'illecito amministrativo, dotato di una propria marcata autonomia, non può essere considerato quasi un sottosistema del diritto penale.

In quest'ottica, sono fonte di confusione almeno terminologica alcuni corsi universitari che, trascurando i contenuti propri del sistema, considerano l'illecito amministrativo come una particolare disciplina penalistica denominata (quasi un ossimoro) "Diritto Penale Amministrativo".

Peraltro le attività di prevenzione, di tutela della sicurezza pubblica e della sicurezza urbana sono i settori di maggiore impegno delle forze di polizia dello stato e delle polizie locali.

Solo un ridotto numero di operatori è impiegato prevalentemente nella Polizia Giudiziaria, talché si può affermare che l'attività di polizia più rilevante, se non più importante, è costituita dalla polizia amministrativa.

Questo eBook, che può essere caricato oltre che su iPad e Tablet,anche su iPhone, e smartphone, costituisce un utile sussidio per gli operatori che debbono rilevare e contestare comportamenti illeciti puniti con sanzioni amministrative pecuniarie.

  • Formato Ebook

    EPUB

  • Dispositivi supportati

    Kobo, Androids, iPhone/iPad, E-Readers, Computer (Mac/PC)