Ladro di mutande

Michele Sarrica

Prezzo
€ 2,49

Vivere in campagna, inizialmente piace un po’ a tutti, almeno di giorno, quando splende il sole e la natura mostra il suo volto migliore. Ma ciò che di giorno suscita buonumore, quando la notte anche i colori diventavano ombre nere e i rami somigliano a scheletriche braccia di mostri e ogni piccolo rumore sembra uno strano scricchiolio provocato dal passo felpato di fantasmi cattivi o da gentaglia pericolosa e malintenzionata, tutto può diventare un incubo!

Per i protagonisti di questo racconto il vero incubo si trasformò in terrore quando dal filo di ferro, dove la madre sciorinava la biancheria, cominciarono a sparire delle mutandine. Erano tre giovanissime sorelle e di quella biancheria intima non ne mancava mai in quel filo teso tra il ramo del gelso e un cavicchio piantato sul muro della casa. Le ragazze notarono che a sparire erano sempre le loro mutandine, mai che da quel filo mancassero le mutande extra large della madre o i mutandoni del padre. Iniziò, così, la caccia al maniaco. La paura aumentò e la loro vita in campagna divenne insopportabile.

  • Formato Ebook

    PDF

  • Dispositivi supportati

    Kobo, Androids, iPhone/iPad, E-Readers, Computer (Mac/PC)