Teologia in dialogo

Germano Gerardi

Prezzo
€ 6,99

Non si ha certamente difficoltà ad ammettere che dopo il catechismo, impartito per la preparazione ai primi Sacramenti, la cultura religiosa decade di molto fin quasi ad essere dimenticata. Le cause sono molte e di vario genere, ma sicuramente al fondo di tutte c’è l’affievolirsi del senso della religiosità.Ossia subentra una specie di disinteresse nei riguardi della religione, dei suoi insegnamenti, della sua scienza, e ciò molto spesso senza prendere posizioni né di ateismo né di fede. Lo svolgersi della vita sembra che costringa l’attenzione verso tutti i problemi meno quello religioso. Molteplici e ponderose sono le analisi degli studiosi per capire questo fenomeno, possiamo solo accennarne qualcuna, possibilmente in modo semplice e comprensibile ai giovani e ad una larga fascia di lettori.Quella più oggettiva, innegabile realtà di ogni giorno per la stragrande maggioranza degli uomini è l’affanno della vita : le preoccupazioni per il lavoro, per la famiglia, per i continui impegni cui far fronte, soldi alla mano, nella complessa società moderna, lasciano poco spazio per una qualsiasi riflessione, compresa quella religiosa. Ne segue quasi inevitabilmente un cogente desiderio di evasione che si rivolge alle più svariate possibilità di divertimento e di svago, offerte dalla tecnologia in ogni campo, resta solo da scegliere : il turismo, i viaggi, la musica, lo spettacolo, il ristorante, ecc.La storia della vicenda umana è come una madre perennemente in gestazione: nascono e muoiono idee, pensieri, comportamenti, fedi, religioni. L’ultimo parto per noi uomini di oggi consiste in ciò: tendere per principio a considerare genuinamente “reale” soltanto ciò che ha un’esistenza “tangibile, palpabile, dimostrabile”.Un signore un po’ curioso che vuol sapere e informarsi, chiede ad un maestro aggiornato : chi è il filosofo ? chi è il teologo ? Il maestro aggiornato lo accontenta e gli risponde : il filosofo è una persona che in una notte buia, in una camera oscura, cerca un gatto nero che non c’è. Il teologo è una persona che in una notte buia, in una camera oscura, cerca un gatto nero che non c’è, e dice di averlo trovato.Forse dovremo faticare non poco per dare una risposta che illumini la notte buia, che riavvicini o resusciti Dio, che riapra il cuore e la mente degli uomini alla fede e alla speranza.Questo saggio si svolgerà nel dialogo tra un Professore e due giovani, Simone e Valentina.

  • Formato Ebook

    PDF

  • Dispositivi supportati

    Kobo, Androids, iPhone/iPad, E-Readers, Computer (Mac/PC)

  • Editore

    Liber Iter

  • Categoria

    Saggistica, Religioni

  • Dimensione del file

    967 kB

  • Protezione

    Social DRM (watermark)

  • Anno di pubblicazione

    2012

  • Lunghezza

    1322 pagine (edizione cartacea)

  • Lingua

    Italiano

  • ISBN

    9788896705353