Il Centro d'Infanzia e delle Famiglie - CIF

Fausto Presutti

Prezzo
€ 9,99

Da vari decenni gli studi e le ricerche con bambini di 0-6 anni hanno sempre più evidenziato l’importanza di stimolare e di far evolvere le capacità motorie, sensoriali, affettive, cognitive e comunicative sin dalla prima infanzia; questa evoluzione iniziale è determinante perché costituisce la base di sviluppo per i successivi apprendimenti psico-intellettivi e per le relazioni socio-affettive. In base alle capacità ed alle caratteristiche genetiche, il bambino si forma e si struttura plasmando le sue esperienze e la sua vita.

Il Modello I.S.P.E.F. è sorto per dare una risposta adeguata alle esigenze della società del XXI secolo. Con il totale cambiamento della realtà quotidiana e dei modi di vivere delle persone tra i primi del 1800 ai primi del 1900 e poi nella seconda metà del 1900, per arrivare infine all’attuale radicale cambiamento avvenuto nel 2000.

In questa ottica: potevano le istituzioni educative per l’infanzia e le modalità di convivenza familiare rimanere identiche? Potevano i modelli pedagogici di COMENIO, di J.Jacques ROUSSEAU, di Johann Friedrich HERBART, di Johann Heinrich PESTALOZZI, di Ferrante APORTI, di Rosa AGAZZI, di Robert OWEN, di Johann Frierich OBERLIN, di Friedrich FROEBEL, di Maria MONTESSORI, di Ovide DECROLY, di Anton MAKARENKO, di Paulo FREIRE, di Celestin FREINET, di Eduard CLAPARADE, di John DEWEY, di Jerome BRUNER, di Lev Semionovich VIGOTSKY, di Jean PIAGET, Carl ROGERS, di Abraham H. MASLOW, di Donald WINNICOTT, di Sigmund FREUD, di Anna FREUD, di John BOWBLY, di Erik ERIKSON, di Kurt LEWIN, di Urie BRONFENBRENNER (1) dare una risposta adeguata alle richieste dei bambini, delle famiglie e della società del XXI secolo?

Questi modelli potevano essere una interessante base di partenza, ma non potevano dare una risposta realmente efficace alle modificazioni della società sia dal punto di vista economico-tecnologico, che dal punto di vista dei rapporti umani, che infine dal punto di vista dell’educazione dei bambini e dei modi di concepire la famiglia.

Su questa ipotesi teorica si è realizzata l’attività di ricerca, di sperimentazione e di monitoraggio del cambiamento sociale e di sviluppo delle differenti richieste e modalità di vita da parte dei bambini e delle famiglie, che ha portato a definire il Modello dinamico e contestualizzato del “Centro d’Infanzia e delle Famiglie - CIF” dell’I.S.P.E.F.

  • Formato Ebook

    PDF

  • Dispositivi supportati

    Kobo, Androids, iPhone/iPad, E-Readers, Computer (Mac/PC)